Cambiare il font di GNOME Shell

Dopo essere passato a Gentoo mi sono ritrovato di fronte al problema di dover scegliere un nuovo desktop environment come sostituto di Unity. Avendo fallito miseramente nell'impresa di sopportare XFCE prima e KDE 5 dopo, ho deciso di dare un'altra possibilità a GNOME, soprattutto grazie a un overlay che permette l'installazione senza systemd (e con l'aggiunta di un paio di patch che ripristinano funzionalità stupidamente deprecate).

Una volta apportate le dovute modifiche, mi sono accorto che mancava un'opzione per impostare il font utilizzato dalla shell.

cantarell_vs_sourcesanspro

Poiché i temi di GNOME Shell sono scritti in CSS non è necessario addentrarsi in strane ricompilazioni, basta solo sapere cosa andare a toccare. Se utilizzate il tema di default create il file e le cartelle .local/share/themes/<NomeNuovoTema>/gnome-shell/gnome-shell.css, nel mio caso utilizzando il font Source Sans Pro 10pt:

stage {
	font-family: "Source Sans Pro";
	font-size: 10pt;
}
/* Fixed icons size in GNOME Shell panel */
#panel .panel-button .system-status-icon {
	icon-size: 16px;
}
/* Fixed icons size in GNOME Shell panel menus */
.popup-menu-icon {
	icon-size: 16px;
}

Le ultime due regole sono necessarie per evitare che le icone nel pannello vengano ridimensionate assieme al font, producendo questo terribile effetto sfocato

blurry_icons

Ma mettiamo il caso che non stiate usando il tema di default di GNOME Shell; se non è la prima volta che sentite parlare di CSS sicuramente avrete già capito come procedere, in ogni caso ecco un esempio basato sul tema Arc (a quanto pare Numix è passato di moda):

@import "/usr/share/themes/Arc/gnome-shell/gnome-shell.css";
stage {
	font-family: "Source Sans Pro";
	font-size: 10pt;
}

Adattate ciò che va adattato alla vostra configurazione e selezionate il nuovo tema da GNOME Tweak Tool.